“Consigli da bar”…no grazie! come evitare articoli acchiappalike?!

“Scusi, vorrei un caffè, un cornetto e anche un consiglio su come far convivere serenamente il mio cane e il bambino, il tutto prima delle 7.45, alle 8 dovrei essere al lavoro, grazie!”

Più o meno è la sensazione che provo quando, mio malgrado, mi imbatto in articoli scritti più per acchiappare LIKE che per divulgare una sana cultura cino/pedagogica!

Un brevissimo esempio?

[…]“Il bambino deve essere abituato a chiedere al cane di eseguire alcuni comandi. Sarebbe opportuno che, prima di dargli un bocconcino, lo facesse sempre sedere. In questo modo il cane capirà che il bambino ha una posizione gerarchica superiore alla sua, e che deve obbedirgli e rispettarlo”. […]

A I U T O…cosa mi tocca leggere!!!!!!!!

cari portali/blog se dovete scrivere un articolo sulla “corretta relazione” tra cani e bambini, vi prego, fateli scrivere a chi conosce veramente il significato di relazione rapportato al cane di famiglia e al bambino!!

Tanto per cominciare il cane non ha bisogno di essere “comandato” dal bambino per stabilire un ruolo gerarchico e il fatto che il cane obbedisca a una richiesta, che sarà seguita da un premietto, non implica alcun rispetto!

Veramente su questo argomento potrei parlare ore, quindi non mi dilungherò perchè l’argomento è come evitare i consigli “da bar”! Capisco che per chi deve reperire informazioni non sia sempre facile comprendere la referenzialità di un articolo, specialmente se appare su portali e blog con parecchi follower!

Ecco alcune dritte:

  1. Cercate l’autore dell’articolo, se è una persona che ha studiato e si è fatta “il mazzo” vorrà vedere la propria firma in calce, ah non l’avete trovata? non è un buon segno! Io ad esempio nei miei articoli ci voglio mettere la faccia 🙂

  2. Se l’articolo è scritto solo per acchiappare like ci troverete pochi reali consigli e molto (molto) banali!

  3. Se facendo una ricerca trovate in siti diversi 3 o 4 articoli “copia/incolla” sullo stesso argomento con qualche virgola/parola modificata qua e là, potete inserire quei siti nella lista da evitare!

  4. Se il sito non tratta di cani o di bambini ma di tutt’altro, come ad esempio le proiezioni di borsa o di come fare la spesa risparmiando (tali esempi sono assolutamente casuali!) avete la certezza di essere finiti su un articolo la cui fonte certamente NON è autorevole!

E ora vi chiedo di segnalarmi via mail gli articoli ACCHIAPPALIKE così da rendere il web un posto più FUNZIONALE per le famiglie in cerca di consigli CONCRETI sulla relazione CANE/BAMBINO!

info@caniefigli.it

Lara Dr. Dalloli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *